Nordic Running Italy

sabato 26 gennaio 2019

PREVENZIONE INFORTUNI - L'ABC delle Ovvietà?

Buonasera miei cari amici ma soprattutto amiche sportive!

Quali protocolli di allenamento consiglierei in tema di "Prevenzione Infortuni" nella Corsa, ma anche nelle attività di fitness e altro ancora? In questa pillola di Vlog vediamo assieme alcune metodiche preventive pre e post allenamento che faccio io stesso, di facilissima attuazione, veri e propri ABC che apparentemente potranno sembrare delle ovvietà... ma sarà davvero così? :D

BUONA VISIONE! E come sempre A 💣💣

👍LIKE👍 E ISCRIVETEVI AL MIO CANALE DI YOUTUBE!
PER FARVI SEGUIRE DA ME CON PROGRAMMI DI ALLENAMENTO PERSONALIZZATI CLICK 👉 QUI
CONTATTO RAPIDO CLICK 👉 QUI

mercoledì 16 gennaio 2019

AEROBICO e ANAEROBICO: La programmazione dell'allenamento

Buonasera a tutti gli amici ma soprattutto alle amiche sportive! :D

Aerobico e Anaerobico in un ciclo di allenamento... rullo di tamburi!! 😃 Quando? Come? E perchè? Per lanciare questo nuovo aggiornamento con relativo VLOG a corredo caricato pochi giorni fa su YouTube e che trovate in calce, utilizzerò un estratto da un commento molto interessante che ho ricevuto, o, per meglio dire, una domanda molto riflessiva:


 "Serve veramente la corsa lenta, così tanto sopravvalutata da un sacco di canali di running coach?"
(Massimo C.)

La corsa lenta serve esattamente come tutti gli altri ingredienti che, nel loro insieme, compongono una preparazione atletica; ma bisogna specificare dove va inserita in un ciclo periodizzato di allenamento, sempre in riferimento ai vari livelli della piramide del condizionamento e al tipo di atleta che un preparatore/trainer si trova di fronte.

Infatti, la corsa lunga e lenta per un atleta evoluto servirà a ben poco se l'obiettivo è migliorare la propria performance sulla corsa e verrà per lo più utilizzata a fini rigeneranti, o se preferite di scarico gara o allenamenti di natura intensa, lattacida o qualitativi; come infatti ho specificato nella risposta alla domanda qua sopra: 

"Pensare che il Lungo o il Lunghissimo vadano corsi a ritmo lento è infatti un errore, se il fine è la prestazione. Per fare in modo che la sessione sia efficace, con la necessaria "pressione aerobica" allenante,  il ritmo dovrebbe essere una via di mezzo tra un jogging e una gara sui 10km in pratica.. quindi ne troppo lento, ne troppo veloce.. svelto!" 

Questo per farvi capire che, senza andare a scomodare troppi "tecnicismi" da fisiologia dello sport - un atleta mediamente evoluto o in cerca di miglioramenti, difficilmente utilizzerà la corsa lunga lenta ritornando alla base della piramide (se non, appunto, per ragioni di recupero attivo), cioè alla costruzione delle fondamenta aerobiche, come invece in molti vogliono farvi credere.

Diverso invece il discorso per atleti novizi che hanno bisogno di condizionare gambe e mente alla tenuta sulle lunghe distanze... in sessioni di costruzione in cui il "mantra" sarà: "la distanza è più importante della velocità", ecco che il lungo lento per sviluppare mitocondri assumerà una certa importanza.

Per questo e molto altro vi invito a continuare con la visione del mio ultimo VLOG!! E come sempre.. A 💣💣

👍LIKE👍 E ISCRIVETEVI AL MIO CANALE DI YOUTUBE!!
PER FARVI SEGUIRE DA ME CON PROGRAMMI DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATI CLICK 👉 QUI

martedì 8 gennaio 2019

Meglio CORRERE o CAMMINARE??

Buonasera mie cari amici ma soprattutto amiche affezionate!

Primo aggiornamento 2019 della blogosfera e non si poteva partire al meglio se non con un bel domandone che pesa come un macigno! 😊 Ovvero: meglio correre o camminare? E non solo per dimagrire come in molti chiedono! Tale interessantissimo quesito mi è stato posto non molto tempo fa - nello specifico in riferimento al Nordic Walking Sportivo e al Running.

Dalla fusione di Corsa + Nordic
Walking Sportivo abbiamo il
Nordic Running: un universo
interamente da scoprire  per tutti

coloro muniti di mentalità aperta
alla sperimentazione! :D
Ebbene, la scelta di optare solo per l'uno o per l'altra è strettamente correlata agli obiettivi di fitness individuali del soggetto e chiaramente le due attività, prese singolarmente, hanno target ben differenti, sia che le si pratichi a livelli avanzati/agonistici sia puramente a scopi di fitness. Non è un segreto che la corsa sia una delle attività sportive a più alto impatto articolare che esistano e necessita di una minuziosa cura dei fondamentali tecnici per essere svolta al meglio, a lungo e possibilmente senza infortuni limitanti.

D'altro canto il camminare, il fitwalking, la marcia e il nostro Nordic Walking sono pratiche più dolci sul sistema muscolo-scheletrico e potenzialmente possono essere svolte in totale sicurezza dagli 0 ai 100 anni! :) Nella fattispecie, in riferimento al Nordic Walking, tale attività sviluppa un ottimo tono muscolare complessivo e "scolpisce" in modo omogeneo e funzionale... cioè senza ipertrofia, generalmente poco utile per atleti di endurance, e sempre in tema di "funzionalità" quale valore aggiunto apporta alla corsa?

Per altri dettagli su questo interessante discorso vi invito alla visione del mio ultimo VLOG qua sotto 👇in cui andrò un pò più nel dettaglio.. e come sempre: A 💣💣💣

👍LIKE E ISCRIVETEVI AL MIO CANALE YOUTUBE!👍

sabato 29 dicembre 2018

Feste NATALIZIE e ALLENAMENTI: Come fare?

Buona sera miei cari amici ma soprattutto AMICHE! 

Il focus 👉  Correre e allenarsi durante le feste natalizie!!

Prima di iniziare, però, ne approfitto anche della "dimensione blog" per ringraziarvi dei vari attestati di stima e apprezzamento rivolti al sottoscritto ma, cosa più importante, ai contenuti proposti, che devono "parlare da sè"... senza se e senza ma. Allievi, lettori, lettrici e simpatizzanti - tra le varie piattaforme siete stati davvero in tanti.. grazie mille! :) Il mio impegno per il 2019 sarà di continuare su questa traccia, o se preferite falsariga con costanza! Sotto il segno della 💣

Domani, in giornata, nuova bomba
in arrivo per la rubrica "My Own Workout
Bombs"
 su facebook e linkedin




In questo periodo di feste non è facile mantenere una certa continuità nella propria tabella di marcia, tra pranzi, cene e abbuffate varie con amici e parenti... cosa fare allora? Il mio consiglio è quello di trarre il meglio anche dalle brevi parentesi di tempo a disposizione: 15-20 minuti fatti bene, sono da considerare "oro" in questo particolare "fase" dell'anno e sono assolutamente sufficienti per mantenere la forma durante le feste natalizie... a patto che siate stati diligenti durante l'anno! ;)
Ad ogni modo non fermatevi! Fate divenire il detto "massimo con il minimo" il vostro mantra! :D

Equilibrio sempre, in ogni settore della vita così come nelle porzioni di cibo che si ingurgitano e nei carichi di lavoro in allenamento! Durante le feste è davvero possibile gustare un pò di tutto con i giusti dosaggi - poi, come accennavo poco fa, accompagnare con delle sessioni brevi ma intense, che hanno, come fine ultimo, niente popò di meno che mantenere la condizione fisica. Così facendo potrete dormire davvero sonni tranquilli (non garantisco per il cinghiale sullo stomaco :D), senza accumuli o appesantimenti di alcun tipo!

Nella mattinata di Santo Stefano, tra un ciak e l'altro del VLOG che trovate qua sotto, ho avuto modo di incrociare innumerevoli Weekend Warriors lungo il tracciato di allenamento... vi prego, siate saggi e non diventatelo anche voi di colpo! Per lo meno non Voi cari amici ma soprattutto AMICHE di My Own Workout! :D  Il quantitativo concentrato, ovvero "botte di vita" da 1h:30/45' di jogging nella speranza di smaltire non si sa bene che cosa - vi garantisco che non serve assolutamente a nulla! Addirittura arrivando magari da 5-6 giorni di ferma totale con annesse abbuffate, apporta solamente ulteriore stress ad un organismo già provato.

Quindi, ricapitolando, in questo periodo: un pò, fatto bene e distribuito tutti i giorni...
!EVITATE IL QUANTITATIVO CONCENTRATO! 

E con questo è davvero tutto! Un saluto affettuoso a tutti e come sempre... 

A 💣💣💣
👍 LIKE E ISCRIVETEVI AL MIO CANALE YOUTUBE 👍
PER FARVI SEGUIRE DA ME CLICCATE 👉 QUI

mercoledì 19 dicembre 2018

L'ALLENAMENTO COMBINATO: non solo il miglior amico del triatleta

Buonasera a tutti i miei fedeli lettori ma soprattutto lettrici ☺

L'allenamento combinato, o "il combinato" com'è conosciuto dai più, non è solamente un protocollo di allenamento ad appannaggio dei triatleti.. formule di sport combinati, infatti, possono tornare molto utili a tutti coloro che percepiscono il bisogno psicofisico di staccare di routine di allenamento sempre uguali da anni, trite e ritrite che non apportano più i benefici sperati... in una sola parola NOIOSE.

Questo stile di allenamento di stampo multidisciplinare può tornare utilissimo ad atleti di ogni livello e disciplina sportiva, soprattutto di resistenza e le combinazioni attuabili sono potenzialmente infinite: abbiamo i circuiti aerobici a corpo libero o con pesi da ripetere diverse volte in base all'abilità del soggetto, preceduti e seguiti da lavori a ritmo blando su macchine cardiofitness; i vari protocolli di circuit training funzionale da svolgere anche a casa e, in riferimento alla corsa, vari "pacchetti" di functional training da cui attingere, tra cui, nella mia All Time Favourite figurano:

Combinati Nordici funzionali per la Corsa e/o lo Sci di Fondo con uscite alternate di Nordic Walking Sportivo e Nordic Running - qui padrone di casa.

Rowathlon: Remoergometro - Spinning Bike - Salto con la corda (o corsa)

Circuit Training HIIT: spesso con combinazioni di salto con la corda ed esercizi di natura prettamente pliometrica per definire e scolpire andando contemporaneamente a lavorare su regimi aerobici.

E molto altro di cui potete trovare una panoramica un pò più dettagliata nel video qua sotto!
Spero che questo articolo e relativo filmato possano darvi il giusto input motivazionale ad ampliare i vostri orizzonti. Esistono infinite possibilità e metodi di allenamento contemplabili - non solo all'interno del proprio sport, ma anche fuori.. non si smette mai di imparare e di auto-motivarsi!

A bombazza!! 💧

👍LIKE👍 ED ISCRIVETEVI AL MIO CANALE YOUTUBE! 👇

giovedì 6 dicembre 2018

Il valore del SISTEMA AEROBICO

Buonasera mie carissimi lettori ma soprattutto lettrici affezionate! 😊

In tema di allenamento aerobico, come si potrebbe sintetizzare l'estrema importanza dei lunghi chilometraggi/minutaggi in allenamento?
Proviamoci un pò: più chilometri mettiamo "in banca" (fieno in cascina), maggiore sarà la nostra "disponibilità finanziaria" per acquistare ATP (adenosina trifosfato, ovvero le unità di energia necessarie ai muscoli per contrarsi) e più velocemente saremo in grado di gareggiare in qualsiasi evento che abbia una grande componente aerobica.

Dagli 800m in su, il fabbisogno energetico del corpo viene soddisfatto principalmente dal metabolismo aerobico, e distanze dai 5000m e oltre, dipendono per più dell'85% dall'abilità aerobica dell'atleta. Nessuna discussione quindi: per ogni aspirante fondista, il maggior guadagno dall'allenamento è dato dal dedicare gran parte del tempo a disposizione allo sviluppo aerobico, soprattutto nella fase di costruzione in un determinato ciclo di allenamento.

www.lydiardfoundation.org
Generalmente parlando, per tutti gli amatori che si preparano in previsione di una gara su strada nel fine settimana, questa è l'unica fase dell'allenamento che inizialmente risulta indispensabile, in quanto consente all'atleta di gettare solide fondamenta per quello che verrà dopo...

La naturale evoluzione di questo discorso la trovate nel video qua sotto! Prima di salutarvi, quindi, vi esorto ad armarvi di santa pazienza e di solidificare bene le vostre fondamenta aerobiche, senza la fretta di bruciare le tappe verso lavori che, senza queste basi/presupposti, non porterebbero ai risultati sperati.

👍LIKE👍 E ISCRIVETEVI AL MIO CANALE YOUTUBE


Traduzione e adattamento in italiano di Mattia Bianucci Trainer da Sweat Elite

giovedì 22 novembre 2018

Nordic Walking o Corsa?

Buon pomeriggio amici e amiche! :D

L'articolo di oggi funge da vera e propria appendice di completamento al video Vlog ominimo lanciato ieri in "multipiattaforma" social, e che oggi trovate anche qui su Nordic Running Italy - il titolo è infatti lo stesso domandone da un milione di Euro 😂.

Approfitto di questo spazio per integrare un dettaglio che ieri ho omesso in fase di ripresa. Parlando di allenamento funzionale o functional training, (cioè allenamento in funzione di/atto a...) come non evidenziare il fatto che il Nordic Walking sia un perfetto lavoro funzionale alla Corsa, dal momento che le catene biomeccaniche coinvolte sono esattamente le stesse, sebbene da differentii angolazioni di esercizio e livelli di impatto muscoloscheletrico agli antipodi.

Consiglierei nettamente a chi comincia un'attività fisica di scegliere l'una piuttosto che l'altra? Non posso assolutamente farlo in quanto:

A- Sono un atleta/trainer MultiSport.

B- Le due attività si completano a vicenda.

C- Il Nordic Walking permette di curare aspetti che nel Running sono storicamente trascurati, al cui top troviamo senza dubbio il lavoro posturale/tonificazione generale... perciò, al pari di tutte le varie esercitazioni di "preatletica" che si fanno (o per meglio dire, che si dovrebbero fare :D) nella corsa, il NW potrebbe contribuire a costruire, o comunque a solidificare delle buone fondamenta a più strati.

Ad ogni modo, entrambe le attività sportive rinnegano un approccio pressapochistico o "un tanto al metro" da parte di chi comincia; succede infatti che, a volte, 10 tutorial su YouTube non siano sufficienti a capire che il bastone da NW non va usato come un bastone da Trekking, ed è proprio a quel punto che la figura dell'istruttore diviene fondamentale. Come ho già avuto modo di ricordare in un mio recente VIDEO, è assolutamente inutile spendere centinaia di euro in scarpe/bastoni nella vana speranza che la marca trasformi in campioni... non succede! Senza integrare, a priori, la tecnica corretta, o bypassandola volutamente, continuerete a rimanere dei tallonatori/grandi trascinatori di bastoni a vita! 😎 Piuttosto, è mio dovere di Personal Trainer invitarvi a capire, a far vostri e quindi ad assorbire, i fondamentali o l'ABC tecnico dello sport che decidete di intraprendere. Questo è un principio che vale a 360 gradi e che può tenervi lontano da tanti potenziali infortuni.

Bene, salutandovi vi auguro una buona visione e come sempre.......

A 💣💣💣

👍LIKE AL MIO CANALE YOUTUBE!!👍