Nordic Running Italy

lunedì 2 novembre 2020

La CRONOSCALATA di MONTESPINETO - Stazzano AL: TRAILER Cam [Nordic Walki...


Trailer dalla Cronoscalata di Montespineto (Stazzano AL) affrontata ieri mattina, che va a completare una bella due giorni di back to back con il Trofeo "Birra Pasturana" (Novi Ligure). Tra sabato e domenica sono riuscito ad allenarmi "concatenando" ben quattro discipline sportive: Corsa - Indoor Rowing - Nordic Running - Nordic Walking! Molto presto vedrete questa sessione integrale! Quindi... STAY TUNED :D #cronoscalatadimontespineto #stazzano #distrettonovese #atleticanovese

Per Info su TARIFFE e LEZIONI:

Mi trovate anche su:

Mattia Bianucci Personal Coach Alessandria - Personal Trainer Novi Ligure

mercoledì 7 ottobre 2020

Consigli per Risolvere la TENDINOPATIA ACHILLEA INTERSEZIONALE INSERZIONALE [Nordic Walking Passion Alessandria NWP]

 Come ho ricordato in un recente video - è necessario distinguere due tipi di tendinopatia Achillea: quella che coinvolge la parte mediana del tendine e quella Intersezionale, cioè che coinvolge il punto in cui il tendine si "innesta" nell'osso del calcagno.


Nella foto allegata al post qui a sinistra (un "case study" tratta da una pubblicazione scientifica), vediamo i tendini di un maratoneta che ha continuato, tramite varie procedure di "contenimento", ad allenarsi sul dolore, in pessime condizioni di salute.

Ecco, questo è il punto a cui non arrivare nel modo più assoluto. L'infiammazione e il dolore annesso sono chiari segnali che il piede vi sta mandando affinché riduciate immediatamente il sovraccarico sul tendine - sia dal punto di vista quantitativo (km corsi) che qualitativo (sessioni sul passo/sprint/intervalli).

È necessario quindi, in casi acuti come in foto, sospendere la corsa immediatamente per un periodo di tempo definito dalle valutazioni del fisioterapista in linea con il preparatore ed andare a lavorare in modo mirato non solo sui sintomi (dolore e infiammazione) ma soprattutto sulla causa (eccessivo sovraccarico):

  • Potenziare il blocco polpaccio-tendine a livello Intersezionale: a questo proposito risultano benefiche e molto efficaci varie procedure di "tenuta isometrica" anche in monopodalica.

  • Evitare qualsiasi movimento che porti il piedi in "dorsiflessione"; ad esempio, lo stretching classico su scalino col pieno range di movimento (ROM) risulta controproducente, in quanto da posizione dorsiflessa l'osso del calcagno continuerà a premere/comprimere il tendine danneggiandolo ulteriormente.

  • Integrare attività aerobiche e protocolli Cross Training di potenziamento, utili a mantenere intensità di lavoro simili alla corsa ma "low impact", cioè a basso impatto articolare.

  • Indossare un plantare che consenta di mantenere il tallone in posizione rialzata (al fine di evitare, appunto, la dorsiflessione del piede il più possibile).

- Lavorare sulla tecnica di corsa, sulla postura e sul rilassamento generale - in questo caso specifico degli arti inferiori, ma soprattutto imparare ad appoggiare con tutta la pianta del piede, limitando i tempi di contatto al suolo dello stesso.

L'atleta a cui appartengono i piedi esaminati è riuscito, tramite l'applicazione per circa 2 mesi delle procedure appena descritte, a rinormalizzare la situazione in maniera soddisfacente - evitando "l'ultima spiaggia", ovvero l'intervento chirurgico.

In conclusione è fondamentale tenere a mente questo: anche se la situazione viene risolta definitivamente o quasi, tornare alle vecchie abitudini che hanno portato all'infortunio - essenzialmente il sovraccarico garantito da mesi, anni, settimane di allenamento con SOLO CORSA, trovo che sia una mossa poco saggia e pericolosa ?


Train Smart


#achillestendonitis #PersonalTrainer #Tendine #MyOwnWorkout


Personal Coach Alessandria - Personal Trainer Novi Ligure - Istruttore Indoor Rowing

                                              https://g.page/mjbaner?gm

Nordic Walking Passion Alessandria - NWP

domenica 6 settembre 2020

CANOTTAGGIO INDOOR 10 KM - Primo Test su Remoergometro ad Acqua [Indoor Rowing Alessandria]

 Buona Domenica amici, ma soprattutto Amiche! :)


Venendo dalla meravigliosa spedizione sul Monte Ebro di ieri pomeriggio - questa mattina, con relativamente poche ore di sonno, ma ossigenato e ispirato dall'altura - intorno alle 11:00, dopo vari esercizi di mobilità articolare e riscaldamento, mi sono comodamente seduto sul sellino del mio Toorx Rower Sea - obiettivo: 10km sotto i 40 minuti. Sensazioni ottime!

A questo giro ho utilizzato un vogatore/remoergometro "ad acqua" piuttosto evoluto e dotato di un computer di bordo molto preciso, con una regolazione del damper a 4,5, ovvero la linea, o se preferite il livello ottimale di acqua da riempire nel serbatoio per simulare un feeling di voga il più vicino possibile alla situazione reale in barca.


La strategia: suddividere il chilometraggio in un negative split (progressivo) di 8 + 2 km; nella la prima parte ad una media colpi al minuto (spm) di 25, mentre nella seconda, focus sul portare gradualmente il ritmo in crescendo fino a 33. Tutto come da copione, gestione di sforzo perfetta e aggiungerei anche che gli ultimi 1500m sono stati davvero esaltanti e in accelerazione al fine di centrare l'obiettivo!


Missione compiuta! Termino infatti la mia prova, super soddisfatto in 39':38". A corredo di questo reportage, potete trovare alcuni screenshot del computer di bordo a confermare quanto esposto!

Prossimo step mezza maratona? Chissà! :D Rimanete sintonizzati!


E per oggi è tutto, linea allo studio!


Mattia Bianucci Personal Coach Alessandria e Personal Trainer Novi Ligure

Indoor Rowing Alessandria

https://g.page/mjbaner?gm

Nordic Walking Passion Alessandria - NWP


sabato 29 agosto 2020

CORSA, ALLENAMENTO e considerazioni personali sull'ALIMENTAZIONE [Nordic Walking Passion Alessandria NWP]


NEL NUOVO VLOG!!

Com'è possibile affrontare una sessione in sala pesi nella pausa pranzo con solo un'insalatina e uno yogurt?
E ancora: da dove scaturisce il timore di ingrassare per un gel in più assunto durante un'uscita di lungo in un/a atleta che si allena 7 giorni alla settimana, consumando migliaia di calorie?

Riflettiamo assieme... :)

#ladietadelrunnerperallenarsi #runningedieta #allenamentoealimentazione

**LIKE CONDIVIDETE E ISCRIVETEVI AL CANALE**

Mattia Bianucci PERSONAL COACH A DOMICILIO - PERSONAL TRAINER NOVI LIGURE - ALESSANDRIA


Nordic Walking Passion Alessandria - NWP


CATEGORIE:
l'importanza di alimentarsi bene nello sport

alimentazione nello sportivo

sport e alimentazione

catabolismo muscolare

reintegro proteico

glicogeno

carboidrati

corsa e alimentazione

menu settimanale per chi corre

dieta settimanale per running

corsa e peso

alimenti per migliorare la corsa

corsa e metabolismo

alimentazione running 10 km

dieta per chi corre 3 volte a settimana

dieta proteica e corsa per dimagrire

dieta runner pdf

alimenti per migliorare la corsa

non mangiare dopo la corsa

alimentazione ultrarunner

mandorle e corsa

chi corre

perdere peso atleta

dieta brucia grassi per sportivi

perdere 2 etti al giorno

cosa mangiare dopo 10 km di corsa

se corro posso mangiare di più

correre senza mangiare carboidrati

correre tutti i giorni yahoo

runlovers dieta

menù settimanale per chi corre

yogurt dopo corsa

uova sode prima di correre

dieta runner albanesi

cosa non fare prima di correre

correre di pomeriggio

regole per running

i carboidrati nello sport

cosa mangiare prima della corsa serale

caffè prima di correre

colazione prima di camminare

cosa mangiare prima di correre yahoo

cosa mangiare dopo allenamento cardio

cosa mangiare prima di correre la mattina

tabella alimentazione runner

dieta 2350 kcal

dieta albanesi opinioni

alimentazione atleta corsa

dieta 1800 calorie albanesi

cosa mangiare prima di una corsa di 10 km

cibi per runners

cosa mangiare per correre più veloce

alimentazione runner pdf

alimentazione per il runner

alimentazione per la corsa

running e dieta cosa mangiare

la dieta per la corsa

running e dieta

la dieta del runner per allenarsi

cosa mangiare prima durante e dopo l'allenamento

alimentazione e sport

cosa mangiare per un runner?

cosa mangiare prima di correre la mattina presto?

cosa mangiare dopo 15 km di corsa?





martedì 25 agosto 2020

CORRERE TUTTI I GIORNI fa bene? [Mattia Bianucci Personal Trainer Running]


NEL NUOVO VLOG! :)



E' possibile correre tutti i giorni? Oppure è cosa molto più saggia inserire protocolli di allenamento diversificato o MultiSport proprio per variare il range di movimento ed evitare di usurarsi sia a livello fisico che mentale? Vediamolo assieme!
#PersonalTrainerRunning #AllenatoreRunning #AllenatorePodismo #RunningCoach

**LIKE - CONDIVIDETE E ISCRIVETEVI al CANALE se il video vi è piaciuto!






PERSONAL COACH A DOMICILIO ALESSANDRIA - PERSONAL TRAINER NOVI LIGURE

Nordic Walking Passion Alessandria - NWP






CATEGORIE:

si puo correre tutti i giorni coronavirus
correre tutti i giorni risultati
correre tutti i giorni per dimagrire
correre tutti i giorni o alternare
correre tutti i giorni 5 km
correre tutti i giorni 40 minuti
correre tutti i giorni 30 minuti
correre tutti i giorni 10 km
corsa e fiato
cardio meglio mattina o sera
corsa blanda
correre di notte
garmin per maratona
andate a correre
correre tutte le mattine
correre tutti i giorni yahoo
correre 45 minuti 3 volte a settimana
mezz'ora di corsa calorie
correre 10 km 3 volte a settimana
si può correre tutti i giorni coronavirus
benefici della corsa glutei
5 km di corsa in 40 minuti
corsa rigenerante youtube
corsa lenta e prolungata
quanto correre al giorno per tonificare
corsa 5 km in 30 minuti
quanti km correre al giorno
40 minuti di corsa quanti km
30 minuti di corsa quanti km
30 minuti di corsa calorie
quanto correre al giorno per dimagrire
è possibile correre tutti i giorni?
correre tutti i giorni 40 minuti
quanto correre a settimana per dimagrire
correre 40 minuti 3 volte a settimana
quanto correre per stare bene
correre 30 km a settimana


nordic walking passion alessandria

percorsi nordic walking alessandria
fare jogging tutti i giorni fa bene
mangiare prima di correre la mattina
quanto correre per dimagrire 10 kg
correre 8 km al giorno
benefici corsa
tabella per correre tutti i giorni
correre 50 minuti 3 volte a settimana
dimagrire correndo programma
ripetute quante volte a settimana
correre una volta a settimana
correre più di unora fa male



sabato 15 agosto 2020

LAGHI DELLA LAVAGNINA in Nordic Running e Nordic Walking Sportivo [Nordic Walking Alessandria - Parco Naturale Capanne di Marcarolo][Nordic Walking Passion Alessandria NWP]

 Buon Ferragosto a tutti gli amici, ma soprattutto Amiche di Nordic Running Italy! :D

L'aggiornamento di oggi è destinato ad illustrare brevemente la gita in solitaria che ho fatto ieri mattina - destinazione Laghi della Lavagnina, nei pressi del piccolo paesino del Distretto Novese che corrisponde al nome di Casaleggio Boiro.

Questo 2020, per me, rappresenta un anno di innovazione e "sperimentazione a più livelli", in parte a causa delle molte privazioni forzate (vedasi emergenza sanitaria) e in parte perché sono costantemente alla ricerca di nuovi stimoli per perfezionare le mie tecniche di allenamento, in primis Nordic RunningNordic Walking Sportivo.

Ieri mattina, sveglia presto ancora una volta - ormai una sana abitudine radicata - e dopo la solita colazione leggera ma funzionale, con estrema calma e relax, mi sono messo in strada, direzione Parco Naturale Capanne di Maracarolo; su consiglio di Mr. Livingstone  (vi consiglio di visitare sia il suo sito che il suo canale YouTube), ho deciso di optare per la mattina di un giorno feriale; scelta azzeccata che mi ha permesso di evitare, oltre che l'abituale caldazza stagionale, anche il sovraffollamento di turisti.

Giunto a Casaleggio Boiro, mi ha impressionato negativamente lo stato in cui si presenta la strada che porta fino all'attacco presso Diga Lavagnina - più che una strada, dovrei dire una groviera - considerati i buchi che nemmeno si contano :P. Dal mio punto di vista, non un bel biglietto da visita, dal momento che si tratta di un sito turistico/naturalistico di estrema attrattiva.

Bando alle ciance ed entriamo nel clou del post! Il mio obiettivo di giornata era di effettuare una prima assoluta in tecnica mista Nordic Run/Walk su un percorso che ancora non annoveravo nella mia collezione. Il sentiero, contrassegnato dalla sigla SNL - è suddiviso in 20 step panoramici, con un'estensione di circa 3km all'andata, con vista sul lago alla propria destra - ed altrettanti al ritorno, ovviamente con vista sul lago alla propria sinistra.

Sul tracciato completamente sgombro, ho impostato gli intervalli nel modo che ultimamente sto utilizzando molto spesso sui percorsi relativamente corti: ovvero 1':15'' in Nordic Running (Elghufs) - 45'' Nordic Walking Sportivo in doppia spinta. Mi è stato possibile procedere con questa tecnica Nordica freestyle all'incirca fino allo step 19 (punto di osservazione naturalistica in cui è anche possibile "bivaccare" presso un'apposita zona pic-nic completamente all'ombra e attrezzata con tavoli di legno e panchine).

Superato questo punto, che corrisponde al Lago Superiore, la gita si trasforma per forza di cose in un trekking facile, fino a raggiungere lo step 20 finale, cioè le rive del Torrente Lemme (che potete vedere nella galleria fotografica qua sotto) - area caratterizzata da "spiaggette di ghiaietta" naturale, in cui molti turisti decidono di passare le proprie escursioni facendo anche il bagno... sebbene la zona sia contrassegnata come "non balneabile".

Conclusioni? Tecnicamente il tracciato non presenta alcuna difficoltà di sorta (fate sempre e comunque massima attenzione a dove mettete i piedi quando fate trekking/escursioni e siate presenti a voi stessi ;)), sia a livello altimetrico che di qualità del fondo - e fino allo step 19 è uno spasso da correre con i bastoni (in questo caso privi di gommini). Ho apprezzato molto l'estrema tranquillità dell'ambiente circostante e la sua natura pressoché incontaminata, che ne fanno un sentiero adatto veramente a tutti, a qualsiasi livello di abilità.

Per chi dovesse raggiungere il posto per la prima volta, il rischio è quello di ritrovarsi un pò smarriti, quindi ecco un rapido vademecum:

- da Casaleggio Boiro, un volta che arrivate al bivio, seguite il cartello Diga Lavagnina e percorrete la stradina in salita.

- dopo circa 200 metri nemmeno, vi ritroverete su un ampio spiazzo di ghiaia; quello, sebbene non contrassegnato dal ben che minimo cartello, è il parcheggio in cui lasciare la macchina.

- davanti a voi vedrete un passaggio con una sbarra alzata (o chiusa se il custode non ha ancora aperto :D) - quella è la direzione che dovete prendere per arrivare fino alla casa gialla del custode, punto di partenza ufficiale del sentiero, in cui, alla vostra sinistra, l'organizzazione ha messo a disposizione del turista una cassetta di legno, con all'interno delle guide consultabili strada facendo. 

- se prendete in considerazione di cominciare il vostro trekking dalla sbarra, piuttosto che dalla casa gialla, la distanza di percorrenza passa da 6 a 8 km circa.


In conclusione.. posso dire di essere molto soddisfatto e contento per questa mia ennesima prima assoluta in Nordic Running su un altro percorso molto noto in provincia a camminatori ed escursionisti! Consigliatissimo!


Vi saluto con una rapida galleria fotografica








MATTIA BIANUCCI TRAINER
PERSONAL TRAINER NOVI LIGURE - ALLENATORE RUNNING ALESSANDRIA

Nordic Walking Passion Alessandria - NWP


CATEGORIE:
nordic walking ad alessandria
percorsi nordic walking alessandria
monferrato nordic walking
associazioni nordic walking piemonte
sentieri alessandria
nordic walking in cittadella di alessandria
Istruttore di nordic walking ad alessandria
nordic walking personal trainer alessandria






domenica 9 agosto 2020

Cronoscalata Stazzano - Santuario Montespineto in Nordic RUN-WALK [Nordic Walking Passion Alessandria NWP]

Nuova domenica ed ennesimo test in tecnica mista "freestyle" Nordic RUN-WALK su percorsi mai provati prima di corsa, figuriamoci in Nordic Running.

A questo giro, la destinazione cerchiata in calendario era Stazzano, quindi sempre nel meraviglioso Distretto Novese per la "Cronoscalata di Montespineto"; tappa che avevo già originariamente intenzione di fare domenica scorsa, ma che ho dovuto posticipare a causa dei disagi e dei detriti provocati dall'uragano/tornado che ha "frullato" Alessandria per bene.

Scorci di Serravalle e
Novi Ligure dalla panoramica
del Santuario

In questa stagione estiva, le mie sveglie mattutine suonano praticamente sempre piuttosto presto per tutto l'arco dellla settimana, dal momento che sono solito dedicare la prima parte della giornata ai miei allenamenti personali, possibilmente senza schiattare dal caldo - ma è soprattutto alla domenica, giorno dedicato alle "spedizioni-test", che mi sveglio ancora prima, diciamo intorno alle 5:40-5:45.

Anche oggi non ho fatto eccezione e, dopo una colazione semplice ma funzionale, con tutta calma sono giunto nella piccola frazione novese in una fascia oraria ottimale per allenarsi in piena estate, ovvero tra le 7:30 e le 8:30. Sul luogo non volava una mosca, condizione ideale per immergersi in una specie di "catarsi sportiva" semi meditativa, in cui l'unico suono percepito è quello dei passi e, nel mio caso, delle "sbacchettate" :D

3,4 km complessivi partendo dal paese, con uno sviluppo di 218m D+ circa, totalmente su asfalto - il che mi ha permesso di utilizzare i miei bastoni con "puntale gommato" allo stato dell'arte. Il chilometraggio ridotto che contraddistingue questo percorso non è motivo per sottovalutare la durezza della prova, in quanto una volta attaccata Via Vecchia Montespineto, si sale per ben più di 2 km senza soluzione di continuità, con un livello di pendenza che mentre scrivo non ho calcolato, ma a sensazione piuttosto impegnativo, in particolare se affrontato in quadrupedia, cioè con tutti e quattro gli arti in spinta. 

Vista la distanza non esagerata, oggi ho optato per la formula 45'' in doppia spinta Walking alternati ad 1':15'' in Nordic Running  concentrandomi su un'esagerata estensione del compasso di falcata, come richiede la tecnica Elghufs, con molta enfasi sulla spinta di braccia - cioè una simulazione quanto più vicina possibile allo sci di fondo in tecnica classica. 

Tracciato tecnico da affrontare molto rilassati, dal momento che la salita diventa sempre più aspra man mano che ci si avvicina alla parte sommitale della scalata, esattamente all'altezza dei tornanti che potete vedere sulla mappa del percorso qua a sinistra; tuttavia, la piacevole fatica viene mitigata dalla bellissima natura circostante e dai panorami spettacolari, soprattutto una volta giunti sulla "terrazza" del Santuario, da cui è possibile godere di una vista che spazia dal vicinissimo Monte Tobbio fino ad Alessandria, oggi immersa in una coltre di grigia foschia... tanto per cambiare! XD

Termino il mio test, o come mi piace definirlo - "prima assoluta", col tempo di 20':13'', contento e soddisfatto - consapevole anche del fatto che non c'è stato nessuno prima di me ad aver affrontato il tracciato con questa tecnica - forse in trekking, sicuramente in running, ma non in Nordic Run-Walk! E stesso discorso vale per tutte le altre tappe del distretto novese che ho già collezionato: Colli Novesi, Bricchi di Serravalle, Castellania.


Un saluto a tutti gli amici, ma soprattutto Amiche di Nordic Running Italy! :D


Nordic Walking Passion Alessandria - NWP


CATEGORIE:
nordic walking ad alessandria
percorsi nordic walking alessandria
monferrato nordic walking
associazioni nordic walking piemonte
sentieri alessandria
nordic walking in cittadella di alessandria
Istruttore di nordic walking ad alessandria
nordic walking personal trainer alessandria